Full text: Volume (2,2)

20 
Tra' quali essendovi pur tornato Giuliano 
riprese lo Stato con tal' aria di sicurezza, 
che potettesi ben osservare che ad ogni 
tornata de Medici la Libertà Fiorentina 
soffriva una nuova caduta. Imperocchè 
egli messe al suo Palazzo una buona guar- 
dia di Soldati ferma, e riassunse con ma- 
niere dispotiche quell’autorità che aveve 
ereditata da' suoi Maggiori, ve più gran- 
de ancora se l'usurpò di quella di suc 
Fratello. 
Siccome egli ebbe sempre l'animo ri¬ 
volto a cose grandi, cosi allorchè Giovann. 
suo Fratello fu creato Pontefice, pensò che 
il favor del medesimo dovesse esser per lu 
una sicura scorta a fortuna maggiore, 
però rinunziato il Governo di Firenze 
Lorenzo suo nipote, si portò alla Corte d 
Roma dove fu fatto Gonfaloniere e Capi 
tan Generale di S. Chiesa. Ebbe dipiù i 
Vicariato Modena, Reggio, Parma e Pia- 
cenza. Si dice ancora che andassero le 
sue mire sino all'acquisto del Ducato d 
Milano, e fors' anco del Regno di Napoli 
ma la morte troncò il filo a tutte quest 
speranze. 
Filiberta Sorella di Filiberto e Carl 
Duchi di Savoia, e Zia materna del R 
Francesco I. di Francia, colla quale vil 
se in matrimonio appena un anno noi 
gli die figli, restando di lui solament- 
lppolito, figlio naturale, che fu poi pro 
mos-
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer