Full text: Volume (2,2)

14 
Lorenzo bensi calcò gloriosamente le 
vestigia luminose dell'Avo, e senza dub- 
bio lo superò, perchè quegli le Belle Let- 
tere ed Arti premiava, questi oltre il 
proteggerle le coltivava, quegli fomentava la 
guerra, questi procurava d’estinguerla. 
Di Giuliano, poco è da dire, essen- 
do stato troppo presto reciso il silo della 
sua vita, all' età di 25. anni, nella celebre 
Congiura de’ Pazzi. Lasciò però fama di 
mansuetudine, e bontà di cuore. Morto poi 
che egli fu, Antonio da S. Gallo suo in- 
timo confidente, ed amico della Casa, an- 
dò a trovar Lorenzo, e gli rese palese che 
esisteva di Giuliano un figlio naturale per 
nome Giulio, avuto di una donna de 
Gorini sua favorita. Lorenzo il fece edu¬ 
care, e fu quegli che fatto poi Cardina- 
le da Leone X. suo cugino, dopo la mor- 
te d’Adriano VI. immediato successore di 
quello, fu creato Pontefice, e chiamato 
Clemente VII. 
Tor¬ 
Dalla parte della Sagrestia: 
Petrvs Vixit An. LIII. 
Menses V. 
Dies XV. 
Joannes Vixit An. XLII. 
Menses IV. 
Dies XXVIII. 
Nella base sotto il Cassone : 
LAVRENTIVS ET JVLIANVS Petri FF. 
Posvere Patri Avyncvloqve MCCCCLXXII.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer