Full text: Volume (2,2)

13 
La gloria tanto luminosa del Padre 
e la fiacchezza della propria salure oscura- 
rono il nome di Piero suo figliuolo, detto 
il Gottoso, il quale per aver tentato di ri- 
squoter tutti i crediti ritrovati nell'eredità 
paterna, si acquistò il titolo di avaro, e 
si reſe odioso ai suoi concittadini, a cui 
suo Padre prestando avea per la più parte 
inteso di regalare. 
Ebbe in moglie Lucrezia Tornabuo- 
ni, da cui nacque Lorenzo e Giuliano. 
Mori in età di anni 53. essendo soprav- 
vissuto al Padre anni quindici, ed ordinò 
accompagnarsi il suo cadavere a S. Lorenzo 
senza alcuna pompa d’esequie, laddove 
grandissime eransi fatte al Padre ed all' 
Avo. Ma non però risparmiarono i suoi 
sigliuoli di erigere alle sue ceneri, e a 
quelle ancora di Giovanni suo fratello, u- 
no de’ più bei Cenotafi. Si osserva questo 
isolato sotto un arco nella parete tra la Sa- 
grestia e la Cappella della Madonna, e con- 
siste in un Cassone di porfido, retto sul¬ 
le cantonate da quattro branche di Leo- 
ne, arricchito di fruttami e fogliami di 
bronzo lavorati coll’ultima delicatezza da 
Andrea Verrochio (4): 
Lo¬ 
(4) Dalla parte della Cappella li legge in an piccolo 
scudo di verde antico: 
Petrvs Et Ioannes 
De Medicis 
Cosmi P. P. F. F 
H. M. H. N. S. 
Dal¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer