Full text: Volume (2,2)

10 
to operò presso Bernardo Guadagni allora 
Gonfaloniere, che gli riesci di ottenere il 
Decreto del suo esilio a Padova per cin- 
qu' anni. Furon anche esiliati nello stesso 
tempo Lorenzo suo fratello, con tutti gli 
altri Medici, ed i loro principali amici 
e Consorti. La qual memorabile proscrizio- 
ne accadde nel 1433, e nel 44. dell'e- 
tà di Cosimo. Ella ebbe tutta la sembian¬ 
za d’ un Ostracismo per liberarsi dalla sog- 
gezione di un Cittadino troppo potente, 
e fors’ anco intrigante, ma in realtà non 
fu che)il frutto dell'invidia e della ven- 
detta; oltredichè quand’anche si fosse o- 
perato con buona fede, era intempestivo 
il rimedio; essendochè il Popolo cra già 
diventato sensibile al piacere di un ob- 
bedienza volontaria verso una Famiglia 
tanto benefica. 
Non era ancor passato l'anno del suo 
esilio. che il Popolo cominciò a deside¬ 
rarne il ritorno. Le fazioni tumultuaro- 
no, il Pontefice Eugenio IV, che trova- 
vasi allora in Firenze, vi s' interpose, e 
Cosimo fu richiamato. Tornò questo Cit¬ 
tadino come trionfatore col seguito di 
tutti 1 suoi, ed in mezzo agli applausi u- 
niversali delle Città d’Italia per cui pas- 
sava, e moltopiù della Patria. Fu quindi 
restituito a tutti gli onori, riassunto al 
Governo della Città, e ricompensato ab- 
bondantemente di quella superiorità che 
ina¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer