Full text: Bonmartini, Silvio: Guida pratica di Venezia

VENEZIA PRATICA 
17 
di tutta Italia, dove la terra, fatta ancora più produttrice dalla 
mano dell’industrioso vignaiuolo, produce e frutta e ortaggi 
di qualità superiore. Colà all’alba, tre giorni per settimana, con- 
vengono tutti i negozianti al minuto della città, che traspor- 
tano in altre barche i generi acquistati per rivenderli agli abi- 
tanti di tutti i quartieri, che non trovano nè il tornaconto nè il 
tempo di fare qualche chilometro di strada per acquistare ciè 
che trovano quasi allo stesso prezzo dal fruttaiuolo vicino. Pochi 
passi innanzi troviamo la pescheria, dove i famosi e celebrati 
chioggiotti ed i pescatori di Burano vengono a depositare in 
mano dei grossisti i prodotti del mare e quelli delle valli da 
pesca che conterminano la laguna superiore veneziana. 
Ricorderò qui un privilegio goduto fino dal secolo XV dai 
mercanti di frutta. Essi avevano il diritto di portare in dono al- 
cune ceste di melloni ad ogni doge nuovamente cletto. Nel giorno 
prescelto per la festa il popolo si accalcava fra Rialto e San 
Marco per ammirare lo strano corteggio. Preceduti da mazzieri, 
trombettieri, portatori di gonfaloni, da portatori della figura di 
San Giosafat, dal doge dei Nicolotti e dai capi dell’arte, venivano 
i corporati portando i melloni su ceste dorate e su piatti enormi 
di ottone. Nella sala dei Banchetti del Palazzo ducale seguiva 
la presentazione al doge che ricambiava il dono con presenti di 
forme di cacio e di salumi. 
II Lido. 
Nella stagione dei bagni ella troverà, a Venezia, una insolita 
vita, giacchè, colla presenza dei forestieri, la piazza di San Marco 
nelle ore di sera e specialmente quando vi è concerto musicale 
si trasforma in un ritrovo fra i più simpatici; vedrà i caffè po¬ 
polati, vedrà il passeggio affollato, e, se le piace il bel sesso, 
vedrà dei tipi bellissimi, tanto nelle donne del popolo quanto 
fra quelle della nobiltà. 
Al Lido poi, vasta lingua di terra che da una parte è lambita 
dalle sempre tranquille acque della laguna e dall’altra confina 
col mare, vedrà lo stabilimento balneare, uno dei più eleganti 
ritrovi nella stagione estiva. 
A Lido troverà, tanto allo stabilimento quanto in altri esercizi 
pubblici esistenti all’approdo dei vaporini e lungo il viale, e co- 
lazione e pranzo e rinfreschi. Troverà due servizi di tramvia, il 
primo dall’approdo allo stabilimento, il secondo da questo al bagno 
popolare. Troverà anche, di sera e per due mesi dell’anno, spet- 
tacolo d’ opera e qualche volta di ballo, sul di cui merito l’im 
presario ed io con lui dobbiamo fare le nostre riserve. Ma il 
cielo è cosi puro, la luna inargenta cosi bene la tranquilla su¬ 
perficie del mare, la brezza viene cosi dolcemente ad accarez- 
zarla, ch’ella perdonerà facilmente qualche menda dello spettacolo 
per l’intercessione di questa maga che si chiama Venezia. 
A Lido vennero costruiti recentemente dei buoni e comodi 
alberghi dove le famiglie dei bagnanti possono avere anche la 
pensione.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer