Full text: Pacifico, Pietro A.: Cronaca veneta sacra e profana osia compendio di tutte le cose più illustri ed antiche della città di Venezia

de Principi. 
elle Città di nuova conquista, e premiò 
utti coloro, che s'eran portati con valore 
iella Guerra : fece rifar di nuovo Grado co- 
ne pur Eraclea detta Città nova; ma venu- 
a una gravissima Peste e carestia, che quasi 
lisertò Venezia, e mortogli ’l figliuolo Gio- 
anni colla Moglie, pieno d’afflizione in po- 
hi giorni venne a morte, e su sepolto sotto 
portico di San Zaccaria, avendo tenuto il 
Dogado per anni dieciotto. 
Ottone Orseolo Doge XXVII. nell'anno 1009. 
Egli fu il quarto figliuolo di Pietro suo 
recessore , il quale mentr’ era ancor giova- 
etto d'anni appena dieciotto successe al Pa- 
re nel Dogado, si per i meriti de’ suoi 
rogenitori, ma più per le sue rare qualità 
ersonali, imperciocchè andava fornito di 
uelle virtù dell'animo, che sogliono trar a 
e l'amor di tutti, cioè affabilità, giustizia, 
ncerità, prudenza, e liberalità con un ben 
ondato sapere, sicchè Geta Re d'Ungheria, 
atello di Stefano, mosso dalla sua fama, 
i diede una sua figliuola in Moglie. Fece 
simpresa nella Dalmazia contra Cresmuro, 
he molestava le terre acquistate dal Padre, 
dò alcune sedizioni, riacquistò Grado, che 
li era stato tolto dal Patriarca d’Aquileja 9 
a ritornato a casa vittorioso, fugli fatta 
na congiura dalla famiglia Flabaniga istiga- 
da Pietro Zentronigo, e corsi al Palazzo 
congiurati, lo presero, gli rasero la barba, 
vestitolo da Monaco lo confinarono nella 
precia, dopo ch’ avea retto per anni dieci- 
Ette il Principato. 
Pis¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer