Full text: Quartiere di S. Giovanni (8)

XXVIII. 
ZIONE 
LE 
DELLA CRIESA E MONASTERO 
DI S. GIOVANNINO IN VIA DI S. GALLO I. 
Obilissima quant' altra mai è l' origine 
del Monaſtero di 5. Giovannino, prin- 
cipiato con licenza del Maestro di 
Rodi, da cinque Gentildonne Fioren- 
tine addimandate Piera di Andrea Vi- 
viani, Margherita di Lapo Cambi 
Francesca di Agostino Panzani, Gio- 
vanna di Ser Filippo, e Francesca di Maso Ricchi 
le quali risolute di vivere insieme ritirate, e rinchiu- 
se in qualche luogo, dove potessero passare i giorni 
loro in servizio di Dio, vestirono l'Abito di Mona- 
che della Religione di S. Giovanni Gerosolimitano sotto 
la Regola di S. Agostino. E come andasse la cosa 
noi l' abbiamo dal Bosio P. 2. 1. 4. della sua Storia, 
dal Sig. Manni ne' Sigilli 1. 5. da Stefano Rosselli, dal 
Senatore Carlo Strozzi, dalla Cronica del medesimo 
Monastero, e da molte altre autorevoli memorie, nel- 
le quali uniformi trovansi le circostanze di tal Fonda- 
zione, che qui per ordine riferiremo. Nell' anno 1392. 
entrò in Firenze il Gran Maestro di Rodi Fra Riccar- 
do Caracciolo, il quale veniva dal farsi un gran meri- 
to colla Repubblica Fiorentina, essendo egli stato l' 
Arbitro, e Giudice della pace tra Firenze, e Siena, 
conclusa in Genova nell' anno antecedente, e pubbli- 
cata con grandi feste in Firenze adi 13. di Febbraio 
dello stesso anno. Un cosi benemerito Personaggio eb¬ 
be dalla Signoria l' alloggio nel Convento di Santa- 
Croce, dove essendo da’ Fiorentini con ricchi doni, e 
singolari accoglienze onorato, volle lasciar loro una- 
per¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer