Full text: Quartiere di S. Giovanni (6)

23 
III 
N 
E Z 
PROSEGUIMENTO DELLA FABBRICA. 
L ſapere moſtrato da Arnolfo in que- 
ſto edifizio è ſtato, come disse il Va¬ 
sari, di tale scuola, ed ammaestra- 
mento a' Professori venuti dopo di 
lui, che questi non solo ridussero l' 
Arte dell' Architettura a quella perfe- 
zione, che inoggi s'ammira, ma po- 
terono, morto che fu Arnolfo, proseguire la ſteſsa 
Fabbrica, e terminarla con lode, ed il nome di det- 
to Artefice sarà sempremai immortale e in Firenze, e 
ne i lontani Paesi, donde vennero gli Studiosi a cavar- 
ne i disegni, e modelli, che si messero poi in opera 
nelle Città principali di Francia, d’ Inghilterra, e di 
altri Regni, ne' quali il murare in si fatta maniera 
era del tutto estinto . Si mori Arnolfo nel 1300. se 
pur non più tardi, conciosiachè Giotto non fu eletto 
prima del 1331. per succedere ad Arnolfo, e ciò che 
muovemi a dargli qualche anno più di vita, si è, che 
da' Ricordi, da' Diari, e da i Libri dell' Opera, ab- 
biamo per coſa certa, che da Arnolfo serrati furono 
gli Archi della Navata, parendomi assai difficile, che 
in meno di quattro anni, contandosi del 1296. avesse 
egli potuto alzarsi tanto nella sua Fabbrica. E però 
vero, che tra la morte di esso, e l' elezione di Giotto 
passarono alquanti anni di riposo, leggendosi nelle me- 
morie del Rondinelli, e ne' Libri dell' Arte della Lana 
cosi ,, 1331. si ricominciò la fabbrica di Santa Repara- 
" ta, già da più anni sospesa,, e poco dopo evvi quest 
altra memoria , 1332. si provvisiona Giotto eccellente 
"Architetto, perchè seguiti la Fabbrica di Santa Ma 
» ria
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer