Full text: Quartiere di S. M.a Novella (3)

43 
LEZIONE IV. 
DELLE RELIQUIE DI S. MARIA NOVELLA. 
Ado io a smarrirmi in questa Lezione 
dietro a nuovi, e luminosi pregj più 
divini, che umani della Chiesa di S. 
Maria Novella, pretendendo descri- 
vere non più le magnificenze delle 
solenni sue feste, non più le mara¬ 
viglie dell' architettura, ma bensil 
adorabile tesoro di sue Reliquie maisempre ammirabili 
o si consideri la quantitâ, o la qualità, o i prodi¬ 
giosi effetti di loro virtû, o ancora i vaghi disegni del¬ 
le ricche loro custodie; e divido il ragionamento in due 
punti; nel primo osservando quanto di adorabile si con¬ 
serva nella Sagrestia, e nel secondo i corpi de’ Santi, 
che adoransi in Chiesa in maestosi sepolcri. 
II. E non crederei di principiar meglio a descrive¬ 
re la prima parte delle Reliquie, che si custodiscono da 
Padri di S. Maria Novella, se non col toccare qualche 
cosa dell’ antica fondazione, e bellezza della Sagrestia, ove 
tali Reliquie veggonsi in preziosissimi Reliquiari adunate. 
Da un libro adunque di Ricordanze scritto da Fra Giovan 
Carlo, e prima di me considerato da Stefano Rosselli, 
il quale ne fa menzione nel suo Sepoltuario, rammen- 
tar debbo il nome di Mainardo de' Cavalcanti ivi ono- 
ratamente registrato. Questi oltre gli onori goduti nel 
la sua Firenze, era stato dalla Regina di Napoli Gio¬ 
vanna onorato dell' insigne carica di Marescalco in pre¬ 
mio del suo valore nelle guerre, nè mai dimentico dei 
doveri di Cristiano, nè della sua condizione di Cittadi- 
no, pensò a lasciare nella patria un' eterna memoria 
di sua pietà, e munificenza, facendo fare questa fabbri¬ 
F 2 
ca 
Sagte
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer