Full text: Quartiere di Santa Croce (2)

210 
L 
EZIONE 
XX. 
CHIESA DI S. IACOPO IN VIA GHIBELLINA 
Ra gli eruditi della Fiorentina Istoria 
non vi ha chi non sappia quanto glo¬ 
rioso in quella sia il nome di un no¬ 
stro Cittadino, e Religioso, e poi Ve- 
scovo celebratissimo per una costante 
fama di uomo magnanimo, benefico, 
e pio, che tale ancora noi ravvisere¬ 
mo in questo ragionamento. Questi è Lionardo di Gio¬ 
vanni Buonafede Monaco Certosino, della cui pietà sa¬ 
ranno maisempre pubblico monumento que' marmi alza¬ 
ti in tanti luoghi e di Firenze, e fuori eziandio per lo 
Contado, rappresentanti il suo stemma gentilizio, aven¬ 
te un Toro rosso sopra sei monti azzurri in campo di 
oro. Quest' arme vedesi nella Chiesa di Galatrona, della 
quale egli fu Abate, e Piovano, ove restaurò l’Altar 
maggiore con un Ciborio di terra cotta della Robbia, 
ornato di statuette, e tutto di finissimo lavoro, e vicino 
alla porta della medesima fece fare un Battisterio pure di 
terra cotta, ove vedesi in bassi rilievi la vita di S. Gio¬ 
van Batista, e di questo Santo una statua al vivo fattu¬ 
ra del medesimo Artefice. La stessa arme evvi alla porta a 
Pinti sulla Chiesa, che era delle Mon. di S. Giuseppe, tras¬ 
ferite poi alla Porta al Prato: ivi Lionardo ad onore di 
S. Giuseppe o rinnovò la Chiesa, o la edificò da' fon¬ 
damenti. La sua arme pure, ed il suo ritratto visibili so¬ 
no nella Congrega della Concezione in via de’ Servi, di 
cui egli fu e fratello, ed insieme benefattore. Lo Spe¬ 
dale di S. Maria Nuova ha una somigliante memoria, es¬ 
sendo stato Lionardo per parecchi anni Spedalingo, con 
avere ottenute da’ Pontefici a quel Pio luogo nuove iu- 
ri¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer