Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

cora quella, di cui siamo ora per parlare 
cioè la Chiesa Parrocchiale dei SS. Ger¬ 
vasio, e Protasio, che poco lungi dal già 
descritto Campo Santo risiede. lo per que¬ 
sto non intendo di negarne la possibilità, 
intendo bensi di dire, che tali speciosi as¬ 
serti devono andar necessariamente muniti 
di documenti inappellabili, e come questi 
mancano, lo Scrittore, a cui essenzialmente 
deve stare a cuore una sana critica,o 
non deve adottargli, oppure convalidar gli 
deve con ragioni convincenti. I primi man- 
cano , e le seconde non assistono, perchè 
destitute di fondamento. Ben' è vero perô, 
che in alcune Partite del Secolo XVI. che 
sono nel piccolo Archivio di questa Chiesa 
trovansi, per quanto ho veduto, rammen- 
tate le spese occorse per la Festa, che ivi 
far soleasi, di S. Zanobi, il quale veniva 
considerato come Protettore della medesi¬ 
ma, lo che dichiara esservi stata fin d'al 
lora questa tralizione. Comunque ciò sia 
alla Chiesa di S. Gervasio negar non le si 
può un epoca molto remota, sapendosi da 
uno Spoglio del Zibaldone di Leopoldo del 
Migliore MSS. nella Magliabechiana, che 
sino dal 1665. questa era uffiziata dai Ca¬ 
nonici. La mancanza delle Carte tolteci 
dalla barbarie dei tempi, e talvolta dall' 
incuranza di chi dovea conservarle hanno 
fatto si, che di essa non abbia potuto ri- 
tro¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer