Full text: Dalla Porta S. Niccolò fino alla Pieve di S. Piero a Ripoli (5)

della Collegiata di S. Maria Maggiore, il 
quale dopo avere esaminato i fatti, senten- 
ziò in parte a favor del Capitolo, e in par- 
te contro. Trovandosi pertanto questo ag- 
gravato ricorse a Papa Niccolò IV. ad esso 
pure esponendo l’affare, e pregandolo a far 
si, che le Monache obbligate fossero, non 
solamente ad astenersi dal psoseguire la fab¬ 
brica, ma anche a demolire quel che a- 
veano fabbricato: Questi con una sua Bolla 
dell'anno 1288. indirizzata al Priore di S. 
Piero Scheraggio, e ai Proposti di S. Repa- 
rata di Firenze, della Cattedrale di Pistoja, 
e di S. Stefano di Prato, comandò loro, che 
secondo la ragione confermassero la senten¬ 
za in quella parte, che era favorevole al 
Capitolo, e la revocassero in quella, che gli 
era contraria. Finalmente le Monache do- 
po sei anni di lite, ne uscirono colla per- 
dita, furono condannate nelle spese, e co- 
strette, se vollero proseguire la fabbrica, a 
domandare al Capitolo la dovuta licenza 
ed obbligarsi di pagare un'annuo censo con 
turte quelle condizioni, che erano di giu- 
stizia, come si vede nel contratto stipulato 
l'anno 1292. Essendosi poi queste malamen¬ 
te rilassate nella monastica disciplina, Eu- 
genio IV. che trovavasi in Firenze al Con¬ 
cilio l'anno 1438. le soppresse, e le trasferi 
colle loro rendite al Monastero di S. Cate¬ 
rina di Cafaggio, e donò il loro Monastero 
pri¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer