Full text: Dalla Porta Romana fino alla Certosa (2)

85 
seguenti lodi. „ Fu adunque, egli dice, la 
suddetta Fonte tutta finita di marmo dal 
Tribolo, e ridotta a quella estrema perfe¬ 
zione, che si può in opera di questa sorte 
desiderare la migliore; onde credo, che si 
possa dire con verità, che ella sia la più 
bella fonte, la più ricca, proporzionata, e 
vaga, che sia stata fatta mai: perciocchè nelle 
figure, ne’ vasi, nella Tazza, ed insomma 
per tutto si vede usata diligenza, e indu¬ 
stria straordinaria. „ Il medesimo il con¬ 
ferma il Borghini, siccome ancora Niccolò 
Martelli in una Lettera al medesimo Tribo- 
lo, ed insieme a Gio. Batista Tassi parimen¬ 
te Scultore, e Architetto, la quale si trova 
a pag. 29. e 30. del primo libro delle sue Let- 
tere . Nella Villa vi è un Oratorio, per cui 
fu fatta una Tavola dall’immortale Andrea 
del Sarto Pittore Fiorentino, non conosciu- 
ta, nè rammentata nè dal Vasari, nè dal 
Baldinucci nella Vita di si gran Pittore, il 
quale per la sua celebrità, se non ha oltre- 
passato i primi Professori in tal Arte, gli 
ha certamente uguagliati, per consenso di 
tutti, e ultimamente del celebre Sig. Anton 
Raffaello Mengs. Essa rappresenta la Santa 
Famiglia (1). Altre bellissime Pitture ivi si 
vedono, ma di esse mi riserbo a parlarne 
F 2 
nel¬ 
(1) Giuseppe Piacenza nelle Giunte al Baldinucci 
Tomo II. pag. 434.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer