Full text: Dalla Porta Romana fino alla Certosa (2)

nel 1364. dai Signori Brunelleschi, Famiglia 
antichissima Fiorentina; e possessori allora 
di tal Villa, contro i Pisani, Tedeschi, e'In- 
glesi; sopra di cui mi giova riportare le pa¬ 
role stesse di Scipione Ammirato il Vecchio 
a pag. 638. della sua Storia. „ I Tedeschi, 
dice egli, e i guastatori Pisani, e gl'Inglesi 
tornati di Mugello si accamparono a Sesto, 
e Colonnata, stendendosi poi per le coste di 
Montemorello, presono S. Stefano in Pane, 
ove soprastettono alcuni giorni, proferen¬ 
dosi ai guastatori largo campo di danneg 
giare le Ville vicine, le quali per lo spazio 
di tre miglia commisero tutto alla preda del 
fuoco.. . Trascorsono infino a Calicarza, a 
Mantile, e a Curliana, paesi malagevoli ai 
Cavalli , e ogni difficoltà superarono senza 
alcuna contesa , solo troyarono contrasto 
dell'armi private, perchè l'ignominia pu- 
blica fosse maggiore. I figlioli di Boccaccio 
Brunelleschi giovani valorosi, possedevano 
in quel tempo la Petraja, Villa oggi di Fer- 
dinando Cardinal de’ Medici. Questa Villa 
adunque tenendosi valorosamente da gioya¬ 
ni Brunelleschi, e non facendo cenno di vo¬ 
lersi arrendere, deliberarono iNemici di vo¬ 
lersene insignorire per forza, con animo a¬ 
vutala di tagliare a pezzi i difensori, e quel¬ 
la spianare fino ai fondamenti. Per questo 
presono l’impresa di guadagnarla gl'Ingle¬ 
s, 1 quali con grande ferocia, e con scale, 
e con
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer