Full text: Dalla Porta Romana fino alla Certosa (2)

74 
te : Octavianus Ubaldini de Florentia, Cardi- 
nalis tum generis splendore, tum opum magni¬ 
tudine inter Cardinales censebatur Princeps. 
Questo Cardinale adunque s indusse a fonda¬ 
re questo Convento, sostituendolo all' altro 
dello stesso nome, fondato dalla B. Agnese, 
sorella di S. Chiara, presso all'antica Chiesa 
di S. Donato a Scopeto, pel timore, che quel- 
le Religiose, verisimilmente male alloggia¬ 
te, non soffrissero danni, e ingiurie dall'in- 
solenza delle soldatesche nelle continue guer¬ 
re, e fazioni di quel tempo, o piuttosto, 
come ci narra Carlo Strozzi nel Codice XR. 
già Strozziano, per esser mancanti di limo¬ 
sine per la lontananza dall'abitato della Cit- 
tà. La precisa situazione di questo magni¬ 
fico Convento, di cui intendo ora parlare 
era sul Poggio, che divide la strada Roma¬ 
na dallo Stradone, che conduce al Poggio 
Imperiale, lontano poco più di un tiro di 
archibuso dal luogo detto le Fonti, che al 
principio del suddetto Stradone fece fare Ma- 
ria Maddalena d'Austria Granduchessa di 
Toscana E che fosse cosi prossimo alla Cit¬ 
tà, può arguirsi da Gio. Villani, il quale (1) 
trattando della costruzione della Porta Ro- 
mana, dice, che era presso alle Donne di 
Monticelli; ma il detto Istorico doveva dire, 
edificata sul terreno delle medesime Mona- 
che 
(1) Ist. Fior. Lib. X. Cap. 58.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer