Full text: Lib. IV (4)

CAPO I. 
11 
del modo di fabbricare un tempio di nuovo ge¬ 
nere a Diana, sulle stesse tracce ne preser l'idea 
dalla gracilità femminile, e fecero in primo luo¬ 
go la grossezza della colonna un ottava parte (1) 
di altezza per farla riescire più svelta all'aspetto. 
Alla pianta sottoposero a guisa di calzare la spi- 
ra ; nel capitello collocarono le volute pendenti a 
destra ed a sinistra, come ricci increspati della 
capigliatura; con cimase e ghirlande (2), dispo¬ 
ste a modo di crini intrecciati, ornarono le fron¬ 
ti ; e dall' alto al basso tutto il tronco rigarono 
di canaletti (3) ad imitazione di quelli de' vacui, 
che sono fra le piegature delle vestimenta delle 
matrone. Cosi due diversità introdussero nell' in¬ 
venzione delle colonne : una imitando l'aspetto vi¬ 
rile ignudo d'ogni ornamento: l'altra la delica¬ 
tezza, l'ornato e la simmetria femminile. 
7. Ma 1 posteri andando innanzi coll'elegan¬ 
(1) S'intende compresavi la base ed il capitello. 
(2) Qui Vitruvio vuole indicare con la voce encarpi quei 
vitticci e quelle foglie che adornano il canale della voluta, 
disposti appunto a foggia di capegli; ovvero anche, come 
suppone il Newton, alcune sculture praticate nel margine 
dell'abaco, od alcuni fiori posti nel mezzo, e ligati a guisa 
di un nodo. 
(3) Spon, nella sua Relazione d' Atene, scrisse di essersi 
convinto, che le scannellature non ebbero origine che dopo 
il secolo di Nerone; ma poi nel suo Viaggio d' Italia, qua¬ 
si ritrattandosi, asseri solo che non sono tanto antiche, quan¬ 
to il volgo le suppone. Ma questo passo di Vitruvio mostra 
chiaramente che sono coeve all' invenzione dell' ordine Joni¬ 
co. Cosi il Poleni. Al che, se non si volesse prestare troppa 
fede alle relazioni storiche di Vitruvio, si potrebbe agglun¬ 
gere, che la galleria di Karnak offre una prova certa che gli 
Egiziani scanalavano le loro colonne con qualche maestria.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer