Full text: Vitruvius: M. L. Vitrvuio Pollione De architectura

# Ma donato li díce eſſere li loci piu interiori di la # caſa. # 63 Compoſiti: cioe poſiti bene ordínatamente. # 74 Conductore: queſto e quello che redime, ſeu fa redi # mere lopera come e lo architecto, o vero vno ca # po magiftro de li operanti. E ſi dice a conducen- # do per che conduce li altri. # 3 Conifterio: queſto ſi era vno loco doue ſi impolue- # rauano li giocatori che giocauano a le braze in # lo Xiſto ſterníto dí poluere. Dicto a {κθ}νι{ςρ}α che ſi # gnifica poluere. # 54 Cono: quefto eravna forma di horologio quale era # ſignata da li greci in vna forma appellata cono a # ſimilitudine dí la theca quale produceno li pini # doue ſi recondano li ſoi fructi, anchora in latino # appellata Conus. La cui figura tende da lato ín # acuto. # 92 Conſtitutiõe: cioe legge, o vero ftatuto, per che q̃l- # lo il Re, o vero Imperatore conſtituiſſe in ſcri- # pto, o vero ſenza ſcripto fa & dice. Similmẽte an # chora le conftitutíone ſe fanno dal Papa, o vero # da altri rectori eccleſiaftici. # 1 Contabulatione: cíoe ſolariati loci, cíoe ſopra li late # rarii tigni tranſuerſo collocati talmente che co- # priuano li loci inferiori. # 108 Contunda: cõtundere a ben che ſignifica piſtare, nõ # dimeno ſignifica anchora corruinare, abaſſare, o # vero confrangere, & ſternire per terra. # 82 Contumelia: cioe diſprecio e vituperio, il quale ſi fa # con parole iniurioſe il piu de le volte con gran- # de ira. # 1 Conuento: cioe congregatione di homini o vero # per riſpecto de fare oratione a Dio in chieſia, o ve # ro per cauſa di iudicii quando da li magiftrati ſo # no congregati, o vero ſe per qualche altro riſpe- # cto in vno loco la multitudine cõuene. E ſi dice # da conuenio che ſignifica propriamente congre # gare. # 13 Contuſe: cioe piſtate. # 73 Conuicto: queſto vocabulo ſi e deriuato da uictus, # che ſignifica tutto quello il quale pertene al cibo, # e al beuere. Vnde conuicto ſi e vna cõmune con # gregatione coadunata a víuere in vna ſocietate, # come ſono li frati & altri religioſi. # 13 Coo: quefta e vna inſula nel mare Egeo, coſi nomi # nata da vna femina che iui regno, & fa optimo # vino. # 90 Coracino: quefto e vno colore che ſignifica come # colore dí Coruo, {κο}ρα{κι}νε enim ſignificat Cor- # uinus. Corii: cioe corſi ſuperficiali da luna parte interiore e # exteriore di eſſa muraglia. # 17 Corone: cioe compartitione de le opere, ſe diceno # vulgarmente corniſoni, o vero corniſamenti reſ # quadrati. # 72 Coronaria opera: cioe opera ornata de corniſa- # menti. # 72 Coruo: quefto ſi e vno ſigno in cielo, quale e orna. # to de ftelle ſepte. # 89 Coruo: quefta era vna ſpecie di machina, la quale in # greco e dicta Corace. Ma quefto Coruo era an- # chora inftrumento bellico defenſorio come ſcri- # ue Q. Curtio. # 107 Corus: ſeu argeftes, quefto ſi e vno frigido e humi- # do che ha poco di rigore per che el ſpecta al Ar- # cton. # 10 Copie: cioe varieta, anchora abund antia de coſe in # vna coadunatione, ma in queſta parte ſe inten- # de coſe che ſiano al propoſito di quefte fabrica- # tione. # 5.14 Cote diſpumata: cioe abraſa, & abſterſa come in li # bolienti caldari con le caze la carne che ſe expar- # ga, & meglio per il ſale. Cote: quefto vocabulo ſe # condo alcuni e greco, ma piu prefto penſo ſia la # tino, che propriamente il ſignifica li calculi minu # ti e acuti. E per quefto cote ſi dice il ſaſſo aſpero # & abrupto. Anchora la piera doue ſi acuiſſe li col # telli ſi dice cote. # 72 Cotti: quefti ſono populi, quali ſono in Africa, & ſo # no dicti Cottei vicini a li Mauri Maſſelii come # ſcriue Strabone. # 79

31. C ante R

Cratere: quefta e vna ftella in cielo, quale vulgarmẽ # te ſi dice la taza. # 89 Cratis: queſto e vno fiume, il quale fra le altre ꝓprie- # tate ha quefta che fa li capelli fl aui a chi ſi laua in # la ſua aqua: e tempera le canicie. Vede Strab. # 79 Crebre: quefto vocabulo ha molti ſignificati, quaſi # di vna medema ſubftantia, come ſcriueno li ex- # poſitori per che ſignifica ſpiſſo, aſſiduo, copioſo, # o vero creſcente. # 9 Crepidine: queſto ſignifica la circunciſura de li mẽ- # bri intagliati in la ſpira, o vero baſe colũnare. # 26 Creſo: quefto fu figlio di Haliate Re di Lidia, il qua- # le fu ricchiſſimo. # 68 Creta: quefta ſi e vna inſula di la grecia, dicta da Cre # to primogeníto di Nembroth, e fu chiamata Cẽ # topolis, per che in dicta inſula li erano cento Ci- # ta. Adeſſo e dicta Candia. # 6 Creta verde: quefta vulgarmente e dicta terra ver- # de, de la quale ſpecie e notiſſima a li pictori. Que # fta ſecondo li locí & le ſue vene che ſono in eſſa # terra, o vero corticale & montani ſaſſi da li qua # li naturalmente e procreata fa megliore operatio # ne in pictura de li muri eſſendo di bono colore. # Ma di piu elegantia e il verde quale anchora ſi di # ſcerne & ſi ſepara dal azuro, e quefto chiamano # verde azuro, il megliore e che piu longamente ſi # mantiene naſce in Ponto, cioe in le inſule dil ma # re pontico, ſi e quello che con le minere & proxi # mo a la vena dil oro, o vero di lo argento ſi tro- # ua. Anchora di quello verde che ſi fa di vetro co # me ſi vſa etiam di ogni colore, quefta e coſa no- # tiſſima che fu appellato ſmalto. # 73 Criodoci: quefto vocabulo ſignifica trabe arieta- # rio. # 107
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer