Volltext: Vitruvius: M. L. Vitrvuio Pollione De architectura

# le altre pietre, eſſa li da il loco, & coſi fa coadu # nare & cõgregare in ſe ogni coſa che li impo- # ne, & le integre, & le inciſe pietre le conftringe # & le fa ſerrare inſieme. # 8.15 Cementi, quaſi cernimenti de pietre, overo ſaſſi, # quali ſono come li glaroni fluuiatici. Et dice # ſi anchora cementa la malta, o vero le pietre # che ſono apte a eſſere cocte per fare la calcina # da murare. # 16 Centauro: queſto e uno ſigno in celo informa # di centauro, íl qual dal mezo ingiuſo ha cor- # po di cauallo, & dal mezo in ſuſo ha corpo di # homo, quefto ſi domandaua Chiron, il quale # fu ínuentore de la medicina, quefto ſigno e # ornato de ftelle. xxii. # 89 Cephiſos: & Melas: queſti doi fiumi ſono in Boe # tia, & ſono di contrarii effecti per che le peco # re che beueno del fiume Melas ſe ſono biãche # parturiſſeno li agnelli negri il Cephiſos fa il # contrarío, per che li fa bianchi. # 79 Cera punica: coſi dicta ꝑ che vene da li peni po # puli quale ha il colore come di pome ranzi: # queſta ſi domanda cera noua, per che ancho- # ra ſi po fare biancha. # 74 Ceruleo: queſto colore ſi e quello che ſi dice azu # ro, a celo, per che ha colore dil cíelo. # 74 Ceruſa: queſto colore notiſſimamente da li aro- # matarii per le coſe medicinale e nominata ce # ruſa, alcuni vulgarmẽte la chiamano biacha, # quaſi come e a dire bianchata, come quella # che in aſſai monti precipue Bergomenſi, Bri # xienſi, & altri loci ſi troua di varia biancheza # & commixtione naturalmente compoſita, # anchora ſimile concretura terreftre, & come # ſaſſoſa e molle quale come e tocata da laqua # ſubito da per ſe ſi macera come la calcina che # ſia freſcha. Queſta non ſolamente da li ſar- # ti, ma etiam da li pictori, & altri in varie ope- # ratione fu vſata. Ma quefta che ſi chiama ceru # ſa, o vero biacha e molto operata da tutti li pi # ctori, coſi per imbianchare li panni de lana, # & vale in molte altre coſe, come Plinio, e mol # ti altri ſcriptori hanno annotato. Ma queſta # ſi la e concocta ſopra le lame diferro o vero # altra coſa, ſubito vene variabile di colore. # 74 Certatione: cioe diſputatione diffinite per le cõ- # tentione come dialectica quale fanno lhomo # piu ingenioſo & docto. # 13 Ceſii: cioe azuri, o vero, come ſi diceno, cileſtri, # cioe di colore dil cielo. # 58 Cerro: quefto ſi e vna ſpecie di arbore, quale vie- # ne grandiſſimamente diritta e alta, & e di for- # te materia, naſce rare volte ne li cãpi cultiuati, # ma in li monti piu voluntiera. # 20 Ceto: queſto ſigno Ceto o vero Piftrix ſi e col- # locato ne la parte auſtrale, & e ornato de ftel- # le. xii. o vero ſecondo che alcuni dicono di # quattordeci. Vede Ouidio di quefto. # 89

27. C ante H

Chalati: cioe deponuti, che coſi ſignifica il greco # vocabulo a verbo chalazo. # 103 Chaldei: Chaldei ſono populi de la Chaldea, la # quale e regione del Aſia, in la quale e Babilo- # nia Cita grande, & da molti celebrata. # 91 Chalcidice: cioe come fanno li Chalcidienſi po # puli, li quali fanno in li ſoi edificii doe volte # tanto la longitudine quãto la latitudine. Que # fta cita e pofta in la inſula che hogi di ſi chia- # ma Negroponte ſecondo alcuni. Alcuni altri # dicono che fu vna Cita de li Corinthii. # 45 Chelonii: quefti vulgarmenre ſi dicono Orchie- # Ma chelonio e vocabulo deſceſo dal greco # chelone, che ſignifica teftudine animale aqua # tico, per che quefti chelonii ſono facti ad ſimi # lítudine di quefto animale teſtudine. # 95.96 Chelo: queftovocabulo chelo ſignifica ín latino # loculum: cioe vna capſa. # 105 Κ{ει}ρο{το}νκ{το}ν: queſtov ocabulo e come li tituli che # ſi poneno a diuerſi libri ſecondo lo tractare # di lopera, o vero chel ſi po dire vno Enchiri, # dion, o vero vno libro che ſi habbia piu a la # mano. # 86 Chionides: queſto fu Athenienſe, e ſcriptore del # antiqua comedia. # 57 Chio: quefta e vna picola inſula, da Ianuenſi e di # cta Sio, & produce optimo vino, & e de inſu # le nominate Sporades, de le quale Strabone # ha ſcripto libro decimo # 79.109 Choragii: quefto e vno inftrumento ſcenico, # quale lí antiqui come di guarda vſauano ne # le repreſentatiõe, & pare per il ſignificato ſuo # che queſto precedeſſe & regeſſe li altri ſoni, ꝑ # che Choragus ſignifica colui il quale rege il # ballo, o vero la fefta. Et coſi li dicti ferrì ꝑ que- # fta ragione ſono dicti Choragii, per che pri- # mamente ſe moueno & regeno il tutto, & da # moderni ſono appellatí regiftri. # 103 Choro: quefto vocabulo ſignifica la multitudi- # ne, & maxime de quelli che cantano, o vero # che ballano, o feftegiano. # 52 Chorobate, quefto ſi e vno inftrumẽto da liuel- # lare coſi nominato. # 80 Chriſocolla: quefto e vno colore, quale peruene # da vno humore e foſſo in li pozi, o vero fo- # dine che participano de la procreatione mi- # nerale de li metalli, alcuna volta ſi procrea cir # ca il loco participante de lo humore del era- # me, alcuna volta da lo argento, & molto piu # megliore peruene da le defluente vene de lo # auro. Quefto alcuna volta participa del co- # lore verde, alcuna volta de lo Azuro, o vero # Ceruleo, alcune volte in roſſo, alcune volte # come puniceo, ma il piu bello e lo zallo co- # me lo oro. # 73
Waiting...

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzerin, sehr geehrter Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.

powered by Goobi viewer