Full text: Zonca, Vittorio: Novo teatro di machine et edificii

29. FILATOIO DA ACQVA.

BElliſſima, anzi marauiglioſa, è la fabrica del Filatoio ad acqua, per-
cioche ſi vede in eſſa tanti mouimenti di ruote, fuſi, rotelle, & altre
ſorti di legni per trauerſo, per lo lungo, & per diagonale, che l’oc-
chio vi ſi ſmariſce dentro à penſarui, come l’ingegno hnmano hab-
bia potu to ca pire tant a varietà di coſe, di tanti mouimenti contrarij
moſſi da vna ſol ruota, che hà il moto innanimato.

Quali Filatori non pur ſilano la ſeta, cioè l’auolgon attornoi naſpl, ma la intor-
ceno più, e meno ſecondo il biſogno, ſi per lauorarla, come per teſſerne i panni
di ſetta; Primieramente ha qneſta Machina il motore gagliardo, che è l’acqua cor
rente, la quale ſi inchiude in vn canale, con la ſua porta, & l’argano per aprirla, ſi
come è coſtume di fare ne i Molini terragni, & dar il mouimento alla ruota. Que
ſta quanto ſarà maggiore, tanto ſarà al propoſito, ma non però tanto che le pale,
ouer pinne, delle quali è circondata la ruota, ſi come nelle altre, non peſchino al
meno quattro di eſſe nell’acqua. Oltre a ciò biſogna auertire ſe’l ſiume correò da
deſtra, ò da ſiuiſtra della tua perſona perche non in tuttii ſiti ſi può far girare il Fi
latoio dalla banda deſtra, la onde fa meſtieri collocar i denti del timpano; che ſta
paralello alla ruota, nell’ iſteſſo fuſo, ouero difuora verſo la ruota, ouero diden-
tro verſo la ghirlanda, perche gira in dui diuerſi modi. I canali ſiano ben fatticon
le ſue ſponde di pietre duriſſime comeſſe tra loro, & bene ſprangate di arpeſi di
ferro impiombati, accioche I’acqua che qualche ſpiracolo, pel quale ella poteſſi
eſſallare non ſuoni della ſua forza. All’altro capo del fuſo, dou’è la ruota viè il
timpano, ò ſcudo (ch’io diſſi di ſopra paralello) di quaranta denti, ilquale fa gira-
re vn rochello a piombo di dieci tacche, & di ſopra da queſto rochello viè vn’al-
cro ſcudo pe’ltrauerſo, di minor grandezza del primo, che tiene trentaſei denti,
il quale fa girare vn altro rochello dinoue tacche ſopra di eſſo pe’l trauerſo in vna
mazza diferro, ma dall’altro capo diqueſta mazza viè poſto in vn’altro rocchel-
lo di dodecitacche, ilquale fa gtrare in vna ruota dentata, con denticento, e ot-
to di dentro via della Machina attorno, della quale viſon poſti molti legni, & l’ -
albero nelmezo che ſi ragira col ſuo piron di ſopra, & diſotto, è per ciò tutta que
ſta Machina dimãdata ghirlanda. Percioche dall’ albero ſi pariono à guiſa di ſtella
otto legni pe’l trauerio verſo la ruota, & eſcono per alquanto ſpatio fuori di
quella, di modo che ſopra l’eſtremità loro s’innalzano altri otto legni chiama-
ti colonelli, che vanno a congiungerſi nella parte di ſopra dell’albero, in vn’al-
tra ruota ſimile alla inferiore di altretanti trauerſi, & ſe la ghirlanda ſarà
molto alta, ſeruendo à dui, ouero più ordini di naſpi, vi ſarà dibiſogno vn’altra
ſimil ruota con altre tanti ſimili trauerſi, nel mezo di quella per aſſicurarico-

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer