Full text: Cavalieri, Bonaventura: Lo specchio ustorio overo trattato delle settioni coniche, et alcuni loro mirabili effetti intorno al lume, caldo, freddo, suono, e moto ancora

Delle Settioni lo Specchietto talmente accommodato che ſia conuer-
tibile intorno al punto I, lo riuolgeremo tanto, che
ſtia per dritto al punto, P, come, F R P: Perche dũ-
que ſi è moſtrato nel Cap. 11. che la ſuperficie con-
ueſſa Parabol@ca riceuendo le conuergenti al ſuo foco,
le riflette parallele all’aſſe, perciò lo Specch@etto, D
R G, riceuendo per fianco i raggi, che dalio Specchio
grande ſi partono conuergenti al foco, I, inanzi, che
vi arriuino, ma ben vicino à quello, li rifletterà in
angusto ſpatio paralleli all’aſſe F R, cioè tutt@ri-
stretti nel Cannoncino, ò Cilindretto luminoſo, P @
Z, che anderà pure à ferire al punio, P, & iuicauſa-
rà l’incendio nella materia di facil combu stione in
quella diſtanza, che l’indebolimento de’raggi cauſa-
to per le due r@fleſſioni ci permetterà, el’eſperienza
c’inſegnarà; è adunque chiaro, che questo artificio
non è altro, che stringer quei raggi, che caminaua-
no paralleli, per eſſempio, nell’ampiezza d’vn
braccio alla ſottigliezza d’vn dito, pur facendoli ca-
minar paralleli, creſcendo la forza de’raggi, ſecondo
la reciproca proportione de i quadrati delle groſſezze
de’Cilindri; cioè, ſe il grande ſarà decuplo del pic-
colo in groſſezza, il piccolo haurà forza d@ riſcaldare
cẽto volte più efficace della forza del grande, douẽdo
l’iſteſſa quãtità de’raggi operar’in vno ſpatio ſubcẽ-

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer