Full text: Cavalieri, Bonaventura: Lo specchio ustorio overo trattato delle settioni coniche, et alcuni loro mirabili effetti intorno al lume, caldo, freddo, suono, e moto ancora

Delle Settioni quanto à me, che vano ſaria ſtato lo sforzo del
medeſimo, per abbrnciar le naui di M. Mar-
cello, come pure intendiamo, ch’egli fece.

Reſta dunque, ch’andiamo vn poco conſi-
derando, ſe pur’è poſſibile in qualche modo
fare quel, che promette il Porta, allontanan-
doſi poco ancora dal ſuo ſenſo. Dico adunque
ſe per linea intẽderemo non ſtrettiſſimamen-
te quello, che importa il nome di linea, ma
vn poco più alla groſſa, cioè che voglia dir tã-
to quanto vn Cilindro, ò Cannoncino di lu-
me, di che ſottigliezza vogliamo, indiffinita-
mente prolongato, che veramcnte in queſto
ſenſo parmi eſſer poſſibile il farlo, ſi che quei
raggi, che caminarãno paralleli per ſpatio di
vn braccio, ſi poſſino ſtringere in vn Cãnon-
cino di lume groſſo vn’oncia, e manco anco-
ra, al qual potiamo dar nome di linea, alla ſi-
militudine delle linee abuſate da noi in ma-
teria, che hanno tuttauia qualche groſſezza; nel qual ſenſo credo, che’l Porta ſi poſſa ſo-
ſtenere, e che ſia poſſibile fare (con modera-
tione però) quanto egli propone, cioè abbru-
ciare dinanzi, e di dietro, anzi da ogni parte
dello Specchio, doue egli non arrechi impedi-

Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer